I prodotti della terra e della tradizione, ma anche alle tante storie che raccontano della loro elaborazione e delle modalità con le quali ci si accosta in casa, in famiglia, fra amici all’esperienza di ricerca, preparazione e consumo. Il progetto Medita raccoglie, analizza, documenta e racconta la ricchezza di tali tradizioni sulla tavola, lasciandone tracce in grado di recuperare la tradizione orale nella preparazione dei piatti tramandata da generazioni e renderla fruibile digitalmente nel tempo.

L’idea progettuale denominata MED ITA con l’archivio della memoria della cucina italiana si propone di celebrare e promuovere la Dieta Mediterranea e con essa tutto il territorio che ne esprime eccellenze culturali, ambientali e produttive.

Videodocumentare le tradizioni enogastronomiche territoriali con l’obiettivo di diffondere le tradizioni compatibili con i principi della Dieta Mediterranea, sistematizzate negli Archivi della Memoria della cucina italiana.

Il progetto è scaturito dalla volontà di celebrare e promuovere la Dieta Mediterranea e con essa i territori che ne esprimono le eccellenze culturali, ambientali e produttive. Il riconoscimento della Dieta Mediterranea quale patrimonio immateriale dell’Umanità da parte dell’Unesco, ha consacrato il valore economico e sociale assunto dall’alimentazione Made in Italy in ragione dei primati produttivi e nutrizionali delle principali produzioni base quali frutta, verdura, pasta, vino e olio di oliva, formaggi e prodotti da forno, riconoscimento legato anche al valore storico che ha assunto questo modello alimentare negli stili di vita e per i benefici dimostrati scientificamente.

Il progetto si propone di raccogliere, analizzare, documentare e raccontare la ricchezza di tali tradizioni sulla tavola, lasciandone tracce in grado di recuperare la tradizione orale nella preparazione dei piatti tramandata da generazioni e renderla fruibile digitalmente nel tempo.